Chi sono
La mia famiglia è passata di qui, a Bolgheri, dove sono stata concepita e costruita. Dove sto crescendo e vivendo la mia vita. Pensate che nel 1998 sui miei 20 ettari di terreno non c’era niente, nemmeno un rustico da ristrutturare. E sapete, non potrei essere in un posto diverso, perché guardare, respirare, vivere questo territorio genera amore, passione e calore.

Il mio vanto è di essere innovazione tecnologica, perché i “miei”, i signori Knauf*, mi hanno insegnato che la tradizione, patrimonio umano e culturale, va onorata con la modernità. Sento la vendemmia tutto lʼanno, perché è giorno dopo giorno che raccolgo i frutti del mio lavoro. Possiedo lʼaudacia dei giovani e sono bisognosa di mostrare il mio merito. Non solo produco vino, ma lo contemplo, perché prima che con il palato, il vino si degusta con lʼanima, la ragione e la mente. I dettagli sono fondamentali e fanno la differenza, perché il vino non è un semplice pretesto per stare insieme, ma è un officiante del rito degli affetti, dellʼamore, dellʼamicizia e della fratellanza.



Sono la memoria di un luogo che non si chiude in se stesso, ma si apre al mondo e ha il coraggio di accogliere: sono consapevole che chiunque, se agisce con il cuore, può diventare parte di una storia, di una famiglia. È proprio per questo che senza i miei collaboratori non potrei continuare a crescere: i loro suggerimenti, il loro entusiasmo e la loro passione fanno parte di me e sono i più preziosi. Sono tra le poche cantine in Italia che possiede ogni certificazione di idoneità: sono conforme ai requisiti della norma SA8000: 2008 per la responsabilità etica e sociale; ai requisiti delle norma OHSAS 18001 : 2007 per la sicurezza sul lavoro; ai requisiti delle norma UNI EN ISO 14001 : 2004 per il rispetto ambientale.



Sono fiera e voglio ricordare sempre quelle che sembrano solo sigle e numeri, ma che in realtà sono il segno distintivo di quanto il mio lavoro sia, non solo per me, unico e irripetibile.

È vero, io non sono “figlia d’arte” e non ho antiche radici nobili, ma sono una giovane realtà all’avanguardia, nata su un territorio tra i più conosciuti e apprezzati nel mondo, baciato da una famosa tradizione vitivinicola e sto cercando di fare al meglio il mio mestiere. Sono la nuova generazione, sono parte del futuro che farà la storia.



*KNAUF è il cognome della mia famiglia, tedesca, proprietaria di Campo alla Sughera e di un'importante azienda multinazionale leader in soluzioni e sistemi per l’edilizia moderna. Grazie al suo lungimirante impegno nella ricerca e nell’innovazione è presente in Italia e in oltre 60 nazioni nel mondo. (www.knauf.it  -  www.knauf.com )